Primo giorno di scuola

Credits to:

Carolina Pozzi per le illustrazioni (@pinkiilconi)

Nel suo secondo episodio per la rubrica “Pinki impara”, Pinki il coni è alle prese con un’esperienza che ognuno di noi ha vissuto nell’arco della sua vita: il primo giorno di scuola.

Il primo giorno di scuola rappresenta ed ha rappresentato per tutti noi un momento carico di emotività: di aspettative, ansie, paure, attesa, felicità e moltissimo altro.

Questo 2020, segnato dalla presenza di una pandemia mondiale, è stato per tutti un anno particolare e caratterizzato da esperienze personali molto intense. Questa intensità, in alcuni casi, può aver esacerbato o accentuato alcune delle nostre paure ed ansie.

Un intreccio di fattori

L’esperienza che il bambino o la bambina può fare durante il primo giorno di scuola dipenderà da molteplici fattori che si intersecheranno fra loro: gli aspetti di attaccamento alla figura di accudimento, le paure correlate all’esperienza di solitudine o abbandono che l’ambiente scolastico può rappresentare per lui/lei, le capacità relazionali interpersonali con i suoi coetanei o le ansie legate alla relazione con l’insegnante, ma anche ad una serie di vissuti emozionali positivi come l’emozione del conoscere/rivedere i propri compagni, l’opportunità di cominciare una nuova avventura o di partire con dei propositi per il nuovo anno scolastico.

È molto importante che, nel ruolo di genitore, vi sia totale disponibilità all’ascolto ed apertura al dialogo, in modo da permettere al bambino o alla bambina di esprimere tutti i suoi dubbi, le sue incertezze, le sue paure o le sue gioie. Le aspettative che accompagnano i giorni che precedono questo momento possono dar luogo a pensieri anche distorti o ad ansie apparentemente immotivate che ci possono aiutare a carpire il tentativo di espressione di credenze interne profonde.

Un momento magico

Nel sostenere ed accompagnare il bambino o la bambina al primo giorno di scuola ci sono una serie di accortezze che si possono prendere in considerazione per far sì che l’esperienza rappresenti un vero e proprio momento magico. Dall’acquisto dei prodotti di cancelleria o del nuovo zainetto fino alla scelta dei vestiti da indossare, tutto assume valore. Ascolto deve perciò essere la parola d’ordine e la condivisione di questi momenti assieme al genitore o alla figura di accudimento può essere una buona arma per sconfiggere la paura.

Ansia fisiologica

In questo processo resta comunque fondamentale lasciare spazio alle emozioni negative, facenti parte di quello che è un meccanismo di adattamento altamente funzionale. Lo stato di attivazione ansiosa fisiologica prepara il corpo e la mente al raggiungimento dell’obiettivo ed è molto importante far sì che esso venga gestito dal/la bambino/a con gli strumenti che possiede. È altrettanto importante fornire una base sicura su cui possa fare affidamento e che metta a sua disposizione gli strumenti necessari per imparare a gestire le sue capacità acquisite.

Rientro con covid-19

In questo anno così particolare è fondamentale il dialogo ed il chiarimento di quelle che saranno le nuove disposizioni e le “nuove regole” da rispettare nell’ambiente scolastico. È altrettanto importante sottolineare la temporaneità di questa condizione e non esasperare paure o preoccupazioni. L’istruzione alle nuove norme anticovid deve avvenire in accordo con quelle che sono le disposizioni del singolo istituto di appartenenza ma l’attenzione posta su di esse deve essere limitata al chiarimento dei dubbi e senza l’esasperazione della condizione. La scuola rappresenta un luogo di condivisione, gioco ed apprendimento assieme ai propri coetanei e l’aspetto relazionale ne è un elemento principale. Dopo molti mesi trascorsi all’interno del nucleo familiare è indispensabile e necessario per la salute psicofisica del/la bambino/a che vi sia un reinserimento non solo all’interno del contesto sociale ma che vengano anche riprese le attività scolastiche nell’ottica di una ripresa della stimolazione cognitiva.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: